• slidebg1
I termini "nevo melanocitario ", "nevo pigmentario", o semplicemente "nevo" per antonomasia, indicano qualsiasi iperplasia circoscritta di melanociti a livello cutaneo. Alcuni nevi sono verosimilmente degli amartomi, ossia corrispondono al risultato di un'anomalia dell'embriogenesi; altri sono più probabilmente tumori acquisiti, che si sviluppano dai melanociti epidermici. I nevi devono essere distinti dalle melanosi circoscritte, pigmentazioni legate a un'iperfunzione dei melanociti, sia su base malformativa (macchie caffè latte), sia dipendenti dall'irradiazione solare di un sistema melanocitario costituzionalmente fragile ( efelidi dei soggetti rutili) o sollecitato da un'esposizione cumulativa eccessiva (melanosi senile), sia, infine, di origine esogena.