• slidebg1

ORTICARIA : GENERALITA, CAUSE, SINTOMI E RIMEDI

-GENERALITA' 

L'orticaria è un'eruzione cutanea caratterizzata dalla comparsa improvvisa di pomfi rilevati, pallidi, rosati o decisamente rossi, e pruriginosi.

-CAUSE 

Le cause dell'orticaria allergica possono essere:

- Farmaco indotta: alcuni farmaci come effetto collaterale posono causare orticaria, tra cui farmaci-antinfiammatori non steroridi (FANS), antibiotici, antistaminici, aspirina, antidiabetici e anticonvulsivanti;

- Punture o morsi di insetti: (api e vespe)

Le cause non allergiche di orticaria acuta comprendono:

- Infezioni: batteriche, virali o parassitarie, tra cui epatite virale (A,B,C), mononucleosi, sinusite, candida, Helicobacter pylori (ulcere dello stomaco) e fascioliasi.

- Alterazione delle vie colinergiche: eccessiva sudorazione e reazione emotiva allo stress.

- Stimoli fisici esterni: pressione sulla pelle o attrito, acqua, luce solare o cambiamento di temeperatura.

-SINTOMI 

Queste lesioni, localizzate o diffuse, si sviluppano tipicamente a livello superficiale (epidermico), ma talvolta possono associarsi anche a reazioni edematose degli strati più profondi della cute e del sottocute (in tal caso si parla più correttamente di angioedema). La maggior parte degli episodi dura meno di sei settimane (orticaria acuta), mentre un'eruzione che persiste per un tempo superiore caratterizza la forma cronica. L'orticaria acuta è spesso provocata da reazioni allergiche, tuttavia le cause scatenanti possono essere molteplici; la forma cronica, invece, dipende raramente da una causa allergica e spesso riconosce un'eziologia autoimmune. Il 20% della popolazione generale presenta orticaria almeno una volta nella vita.

-RIMEDI 

Molti casi di orticaria non hanno bisogno di un trattamento specifico, in quanto l'eruzione spesso si risolve spontaneamente entro pochi giorni. In alternativa, un antistaminico può contribuire ad alleviare i sintomi, mentre i casi più gravi possono richiedere un breve ciclo di corticosteroidi orali. Tuttavia ai pazienti che non rispondono al trattamento o manifestano gravi sintomi ricorrenti, le indagini possono essere utili per escudere patologie più gravi